Home Glammy and Green The Green Carpet Fashion Awards: Atelier Terra Urbana, Matea Benedetti tra i...

The Green Carpet Fashion Awards: Atelier Terra Urbana, Matea Benedetti tra i semifinalisti

Da Lubjana, Slovenia, una nuova idea di bellezza: un abito realizzato con ecopelle, ottenuta dagli scarti delle mele.

Un materiale innovativo e rivoluzionario, che sta portando nuova linfa all’industria fashion configurandosi come la nuova frontiera della moda.

Raffinato, elegante e soprattutto ecologico, questo è in sintesi l’abito realizzato in ecopelle, presentato da Mateja Benedetti, acclamata stilista slovena, costumista e fondatrice del marchio Atelier Terra Urbana, Matea Benedetti, per il “The Green Carpet Fashion Awards”, il primo premio mondiale verde della sostenibilità, che si svolgerà a Milano il 24 settembre 2017.

L’appleskin dress nasce da una sinergia tra Matea Benedetti e l’azienda italiana Frumat di Bolzano, che dal 2009 si è incaricata di sviluppare l’intuizione di Alberto Volcan, ingegnere e ricercatore ecologico, che per primo, ebbe l’intuizione che dalle mele si potesse ricavare un tessuto innovativo.

Dalle bucce e dai torsoli delle mele, scarti alimentari, dopo un processo di essicazione si ricava una farina, che contiene il 70% di cellulosa, che miscelata con acqua ed un collante alimentare dà vita ad un tessuto duttile e molto resistente, oggi utilizzato per la produzione di carta, rivestimenti di arredamento, calzature e abbigliamento.

Mateja Benedetti sin dall’inizio del suo percorso creativo ha accettato l’ardua sfida di creare un brand di alta moda, etico e sostenibile, legato al concetto di “bellezza”, “lusso” ed “innovazione”, come tributo d’amore ai grandi valori ambientali .

Un brand giovane, che continua a guadagnare consensi e successi, dallo showroom di Milano in Via Montenapoleone, ai primi articoli su grandi testate giornalistiche: Vogue Italia, BOOK Sposa, Rendez-Vous de la mode, Elle, alla sfilata a Ljubljana per Mercedes  Benz Fashion week lo scorso aprile. Oggi grazie all’alta qualità delle sue collezioni, l’ amore per l’ambiente e l’utilizzo di materiali organici e alternativi, si è aggiudicato la prestigiosa possibilità di sfilare sul green carpet del Fashion Awards, dove sarà presente, oltre che con l’abito in ecopelle finemente lavorato, anche con un bomber in cotone organico GOTS.

 

The Green Carpet Fashion Awards”, è il primo premio mondiale della sostenibilità, fortemente voluto da Carlo Capasa, presidente di Camera Nazionale della Moda Italiana, per sensibilizzare alla salvaguardia del pianeta. Madrina della manifestazione Livia Firth: fondatrice della società di consulenza leader nella sostenibilità.

Una giuria internazionale selezionerà i migliori cinque designer scelti tra i dieci semifinalisti in gara: Atelier Terra Urbana di Mateja Benedetti; Calcaterra di Daniele Calcaterra; Co|Te di Tomaso Anfossi e Francesco Ferrari; Edithmarcel di Andrea Masato e Gianluca Ferracin; Kalyah di Nora Aldamer; Leo Studio Design di Leo Macina; Quattromani di Massimo Noli e Nicola Frau; Sculptour di Alessandra Spada; Tiziano Guardini; Bahan Khachatryan. Il vincitore del premio “Franca Sozzani GCC Emerging Designer of the Year” avrà l’opportunità di partecipare alla fashion week Milano a febbraio 2018.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here